Oggi vogliamo farvi conoscere uno dei borghi della Basilicata, la città di Avigliano, tra le più suggestive e ricche di cultura e storia della regione. Qui, oltre a essere nato il noto giurista Emanuele Gianturco, cui è dedicata la piazza centrale, è possibile ammirare antiche fontane, palazzi settecenteschi, ottocenteschi, e godere di un’atmosfera unica e magica.

Storia di Avigliano

La città medievale raggiunge il massimo splendore sotto la dominazione normanna. Proprio nel vasto territorio aviglianese l’imperatore Federico II fece costruire il magnifico Castello di Lagopesole. Dopo i normanni si sono succeduti Angioini, Aragonesi e Spagnoli, e infine i Doria, principi di Melfi che diventano i nuovi signori feudali.

Camminando per le strade del bel paese aviglianese è ancora possibile respirare l’aria e l’atmosfera di questo luogo carico di storia.

Oltre a godere delle splendide architetture di epoche diverse, il centro storico è davvero molto suggestivo. Tra le meraviglie, il famoso “Arco della Piazza”, la porta medievale che ricorda tra l’altro l’uccisione nel 1864 del brigante Giuseppe Nicola Summa, chiamato Ninco Nanco,  i vari Palazzi delle famiglie che si sono succedute, tra cui i Doria, i Palomba, Corbo e Salinas, e la semplice piazza in cui si erge con tutta la sua maestosità il monumento di bronzo di Emanuele Gianturco (1857/1907), giurista aviglianese che ha dato tanto alla sua comunità e non solo.

Ovviamente a ciò bisogna aggiungere le varie chiese e piccoli monasteri. Tra questi meritano una visita la Basilica Pontificia di Santa Maria del Carmine, la Chiesa di San Vito, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli e il bel monastero dei Frati Minori Riformati del 1615.

Avigliano di Basilicata

Avigliano oggi

Avigliano oltre a essere una città ricca di storia e cultura, offre una serie di eventi da non perdere.
Tra questi la festa in onore di San Vito che si svolge il 14 e 15 giugno che prevede l’esibizione di bande, concerti e cabaret. Il 15 e 16 luglio il culto della Madonna del Carmine, davvero molto suggestivo. Nel mese di agosto ci sono i famosi Quadri Plastici: una rappresentazione umana di scene storiche, sacre e mitologiche dei più grandi capolavori dell’arte.

Parlare di Avigliano significa anche parlare di buon cibo. Chiunque decida di farle visita non può farsi mancare il famoso baccalà, cucinato in moltissime varianti o i taralli aviglianesi, biscotti ricoperti da una glassa di zucchero particolare: il naspro.

 

Statua in onore di Emanuele Gianturco, Avigliano

Statua in onore di Emanuele Gianturco, Avigliano

Avigliano di Basilicata

Avigliano di Basilicata

Avigliano di Basilicata

Avigliano di Basilicata

Avigliano di Basilicata

Avigliano di Basilicata

 

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo? Basta un semplice clic  e una condivisione su Facebook per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto… Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE!
Logho di Viaggie Merende

Gabriele Mazzoccoli, photowalking zaino in spalla FromMarateaTo

Facebook Google+ Twitter Instagram Il “Photowalking” è la miccia che ha acceso in Gabriele Mazzoccoli, trentasettenne lucano, la passione per i...

Cosa vedere a Lucca in un giorno

Buongiorno amici, oggi parliamo di Lucca, una delle città toscane più interessanti da visitare in giornata. Abbiamo inserito...

Arrivare al Fiordo di Furore in Costiera Amalfitana

Facebook Google+ Twitter Instagram La Costiera Amalfitana rappresenta uno degli scenari più belli e suggestivi d'Italia. Non è una meta semplice, ma...

Casa Antheia a Monteleone d’Orvieto

Facebook Google+ Twitter Instagram Durante il blogger tour l’Umbria che non ti aspetti siamo stati ospiti presso l’azienda agricola Antheia. Non è...

Il lago del Turano e Castel di Tora

A circa 60km da Roma è possibile trascorrere una giornata in pieno relax e totalmente immersi nella natura. Siamo in provincia di Rieti, vi parliamo...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: