Buongiorno amici lettori. Da poco ho fatto una scappata a Napoli, per motivi non turistici. L’occasione è servita per tornare a mangiare per l’ennesima volta da Carmnella. Ormai ci sono stato almeno una decina di volte ed è arrivato il momento di scriverci un piccolo post spassionato. Il consiglio è del tutto disinteressato. Più che dare visibilità alla pizzeria, che non ne avrebbe bisogno, è un consiglio per i nostri lettori. Non perdetevi la pizza di Carmnella per nessuna ragione al mondo.

Come arrivare da Carmnella

La pizzeria Carmenella si trova vicino alla stazione Gianturco di Napoli. Raggiungerla a piedi o con i mezzi però immagino non sia semplicissimo. io lo ho sempre fatto in macchina per diversi motivi. A volte mi sono trovato perfettamente seduto in pizzeria uscendo dalla A3. Per chi deve raggiungere il centro di Napoli la deviazione consta di circa 300 metri, fattibilissima. Lo stesso vale per chi deve prendere un traghetto da Via Marina. Io quando vado a Napoli e non ho esigenza di arrivare la mattina presto cerco sempre di trovarmi all’uscita della A3 ad ora di pranzo. A volte a dire la verità esco apposta per andare da Carmnella e poi proseguire il viaggio autostradale.
Insomma la storia la avete capita, è difficile dire che si trovi in un posto scomodo, quindi andateci e poi ne riparliamo.

Pizzeria Carmnella, Napoli

Pizzeria Carmnella, Napoli

La Pizza di Carmnella

La pizzeria è una gestione familiare. Il locale è bello nella sua semplicità: tavoli in marmo e normalissime sedie. Qui la scena è tutta a vantaggio di una bella cucina a vista e un forno a legna che è una vera poesia. Il proprietario pizzaiolo è un vero personaggio della pizza. ha ricevuto a ragione molti riconoscimenti ed è protagonista di fotografie che arricchiscono le pareti del locale.
Vi propongo una foto di Vincenzo Esposito, un ritratto scattato da Oliviero Toscani.

Vincenzo Esposito, Carmnella

Vincenzo Esposito, Carmnella

Come dicevo, la pizza parla da sola, e te ne accorgi già leggendo il menù. Gli ingredienti utilizzati sono tutti ricercati con attenzione e formano pizze che non ti aspetti. Io sono un amante della Margherita, che mi serve anche come metro di paragone quando visito pizzerie nuove. Da Carmnella la Margherita è uno spettacolo, e viene proposta in numerose varianti. A tal proposito vorrei spegnere subito gli entusiasmi dei puristi. La Margherita può e deve avere varianti, se fatte con intelligenza e qualità come avviene qui.
Si può quindi avere a che fare con alici di Cetara, pomodori di diverse qualità, salse e quant’altro.
Devo dire che tutto lì dentro mi da’ un grande senso di fiducia, la pizzeria è gestita con estrema professionalità dalla A alla Z, fino a parlare ad esempio della legna che potete vedere in foto. Per curiosità ho chiesto informazioni a riguardo, non essendo un tecnico ho già dimenticato tutto, ma il concetto è che si tratta del legno più appropriato, realizzato in tavole apposta per pizzerie.

Pizzeria Carmnella, Napoli

Pizzeria Carmnella, Napoli

Non vi metterò una foto della pizza perchè a me piace mangiarla bollente e non mi andava di perdere neanche 30 secondi di questa poesia, ma vi invito ad andarci e a inviarmi voi una foto della pizza scelta.

Non ho mai assaggiato la cucina di Carmnella, la pizza mi attrae troppo. Vedendo altri tavoli però non posso non notare come tutti mangino con grande gusto anche i primi ed i secondi piatti.
I prezzi sono assolutamente abbordabili, fidatevi. Fate un giretto sul sito ufficiale di Carmnella per consultare il menù e saperne di più. Attenzione a una cosa, pare che chi legga questo menù venga avvolto da un incantesimo che fa salire l’acquolina e prenotare un treno per Napoli.

 

 

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo? Basta un semplice clic  e una condivisione su Facebook per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto… Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE!
Logho di Viaggie Merende

 

 

Cevapcici, dallo street food ai ristoranti dei Balcani

Facebook Google+ Twitter Instagram Se avete visitato i Balcani e l'Ex Jugoslavia sapete sicuramente di cosa stiamo parlando. Per chi non abbia avuto...

Mangiare al Mercato Centrale di Budapest

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno carissimi e affezionatissimi lettori! Qualche post fa ci eravamo lasciati con un consiglio su dove...

Lampredotto a Firenze, pausa golosa in Piazza dei Cimatori

Buongiorno amici, il blog è fresco di restyling, abbiamo fatto qualche intervento di manutenzione e quando si lavora si sa...

Il the alla menta marocchino

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno carissimi lettori, oggi vogliamo dare un contributo alla seconda parte del nostro blog. Dopo aver...

Il maritozzo del Cornettone a Roma

Facebook Google+ Twitter Instagram Oggi vogliamo dedicare un breve post ad una piccola istituzione per i nottambuli romani. Il maritozzo del...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: