Più che un vero e proprio post oggi vogliamo dare spazio a una curiosità. C’è una targa ad Amalfi che ci ha sempre attratto e che nonostante faccia riferimento a un passato assai remoto, trova riscontro ancora ai giorni d’oggi.

Lo scenario è la costiera amalfitana, la città di Amalfi nello specifico. Un paese di mare, con storie semplici vissute da persone semplici. L’umiltà degli amalfitani è davvero proverbiale, ne abbiamo conosciuti diversi, anche in altri posti, e sono sempre persone squisite.

Certo in estate Amalfi diventa un po’ un altro mondo, la città vive quei mesi che le permettono di superare poi l’inverno successivo. Noi amiamo frequentare la costiera durante la primavera, o anche in autunno se capita una bella giornata. In questi periodi puoi vivere l’autenticità di questi posti, godere a pieno della magia di Amalfi.

La targa

Proprio in questi periodi ci torna spesso alla mente la famosa targa di cui parlavamo prima. Fin da quando l’abbiamo vista la prima volta, sotto un vicoletto porticato, abbiamo pensato a quanto fotografasse bene la realtà. La targa riporta una frase di Renato Fucini: “Il giorno del giudizio, per gli amalfitani che andranno in paradiso, sarà un giorno come tutti gli altri”.

Questa frase, nella sua semplicità, può farci pensare a mille cose. La mente può viaggiare verso l’umiltà di persone che non si lasciano trasportare dalle loro difficoltà, restando legati al proprio luogo di nascita, prendendo il bene e il male della propria terra, aspettando l’estate per guadagnare ciò che li aiuterà a superare l’inverno, andando a pesca in barca tutto l’anno con qualsiasi condizione climatica, coltivando i limoni, vendendo la verdura, portando avanti tradizioni di cucina e pasticceria e potrei continuare all’infinito.

Gli sforzi degli amalfitani sono ripagati dal fatto stesso di trovarsi ad Amalfi, una città che vale un lungo viaggio e che, secondo Fucini, può competere col paradiso stesso.

 

Targa Amalfi Renato Fucini

Targa Amalfi Renato Fucini

 

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo?
Basta un semplice clic  e una condivisione
 su Facebook  per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto…
Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE! 

Logho di Viaggie Merende

La fioritura dei ciliegi al Giardino Giapponese di Roma

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno a tutti i lettori. Qualche mese fa vi abbiamo parlato di un Giardino Giapponese immerso nel cuore di Roma.  Vi rimandiamo al relativo post, dandovi però un aggiornamento. La settimana infatti siamo tornati ad ammirare la...

Street art a Ravenna, una bella scoperta

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici, dopo la nostra breve ma intensa fuga nella Riviera Romagnola stiamo lavorando per trasmettervi quanto di più utile e interessante. Oggi torniamo a parlare di street art. Lo abbiamo già fatto in questo post...

From Maratea To Matera, il cammino di Gabriele Mazzoccoli

Facebook Google+ Twitter Instagram I nostri sono tempi che privilegiano la velocità, i rapporti umani mediati dalla tecnologia, un’idea di innovazione che spesso dimentica del passato e favorisce l’appiattimento su tendenze di sapore globale. E’ proprio in questi...

Fiumicino (Roma) – Lo Zodiaco

Nome: Lo Zodiaco Luogo: Fiumicino Cucina: Ristorante Pizzeria Prezzi: €€ Cari compagni di viaggio, se in una calda estate o in un semplice sabato invernale, sentite l’esigenza di passare una giornata in pieno relax, noi compagni di merendine vi consigliamo una piccola...

Vietri di Potenza, la città dell’olio

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici e lettori, continua il nostro viaggio tra le bellezze della Basilicata. Oggi vogliamo farvi conoscere la “città dell’oro”, ovvero dell’olio lucano: Vietri di Potenza. Vi parleremo anche di un luogo che non tutti...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: