Cascate di Ouzoud (vista completa) – Marocco

Buongiorno a tutti i nostri amici viaggiatori, i nostri sostenitori e lettori.
Stiamo organizzando un giretto estivo che attraverserà tre stati europei, ma abbiamo ancora molto da dire sulla nostra esperienza in Marocco. Eccoci qua a parlarvi delle Cascate di Ouzoud.

Le Cascate di Ouzoud

Le Cascate di Ouzoud sono fra le più alte in Africa per altezza. Sono uno dei punti più spettacolari sul Oued Ouzoud, fiume che scende dalle montagne del Medio Atlante.
Le cascate sono composte da tre salti, come potrete apprezzare dalla foto. Questa caratteristica le rende particolarmente spettacolari. Il getto d’acqua sfoga in una serie di piscine naturali, creando uno scenario davvero unico.

Informazioni pratiche

Innanzitutto le cascate sono raggiungibili sia in autonomia che con autobus organizzati. Noi abbiamo optato per la classica gita in pulmino, eravamo reduci dal deserto e abbiamo preferito una soluzione comoda. Partendo da Marrakech la “gita” ha un costo di 20/25€ a persona. Le cascate si raggiungono in un paio d’ore, attraversando paesaggi bellissimi e via via cangianti.
Ouzoud infatti è una valle ricca e piuttosto fertile, caratterizzata dalla forte presenza di ulivi e arganie. Lungo il tragitto è prevista anche una breve sosta per visitare un piccolo stabilimento in cui alcune donne, associate in cooperativa, lavorano l’argan.

Donne marocchine che lavorano l’argan

La nostra esperienza alle Cascate di Ouzoud

Come dicevamo, dopo un paio d’ore di viaggio si arriva al villaggio di Ait Aatab, di qui veniamo affidati ad una guida del posto che innanzitutto ci comunica il prezzo dell’escursione, 25 dirham (2,5€ a persona). A questo punto prendiamo a scendere verso la vallata. In questo tragitto attraversiamo ruscelli e soprattutto campi coltivati e orti in cui notiamo gli ortaggi tipici delle nostre campagne.
Subito dopo si entra nella vera e propria valle, ricca di terreno fertile e rosso. Qui è possibile vedere piante di fico antichissime e, soprattutto, i famosi ulivi di Ouzoud. I terreni non hanno confini veri e propri, quindi gli ulivi sono contrassegnati con dei tratti di colore sul fusto, ogni famiglia ha il proprio colore di appartenenza con cui “marchiare” le proprie piante.

Macaco alle Cascate di Ouzoud

Dopo aver attraversato la zona coltivata si entra nella gola vera e propria, qui la vegetazione si fa un pochino più selvaggia e si inizia a discendere la costa con sentieri e stradine molto ben fatti, non lasciatevi impaurire, il percorso è adatto davvero a tutti. Qui abbiamo fatto il nostro primo incontro con un macaco, molto molto simpatico.

A circa metà discesa ci siamo fermati in un punto panoramico, qui un chioschetto offre succhi d’arancia ghiacciati a 10 Dirham e, soprattutto, un terrazzo dalla vista mozzafiato. Vi lasciamo qualche foto per capire di cosa stiamo parlando, perchè a volte le parole non bastano a descrivere la bellezza di questi posti.

Cascate di Ouzoud, tre salti e piscine naturali

L’emozione di vedere uno scenario del genere colpisce sin da subito, ma dopo una breve sosta per qualche foto e un po’ di relax riprendiamo la discesa, raggiungendo il letto del fiume e, più precisamente, la zona delle piscine naturali.

Una panoramica un po’ arrangiata .-)

La piscina più grande, proprio sotto la cascata, offre uno spettacolo unico, passando vicino al getto d’acqua infatti è possibile vedere un arcobaleno bellissimo, e rinfrescarsi un po’ allo stesso tempo. Il giro sulla barchetta è facoltativo e costa 25 dirham. Io non ho fatto il giro perchè non vedevo l’ora di tuffarmi in acqua, ma questa è una chicca che vi regaleremo alla fine del post.

I ristoranti sono molto alla mano, hanno i tipici tavolini dei lidi del sud Italia e il personale è gentile. C’è un ottimo odore di brace. Qui si usa molto arrostire e cucinano piatti di carne davvero buoni, ciò che serve dopo aver speso tante energie.

Dopo pranzo l’escursione termina con la risalita, passando per un altro punto panoramico e avendo qualche incontro con famigliole di scimmie, alcune giocherellone, altre impaurite, ma tutto sommato molto carine.

Fare il bagno alle Cascate di Ouzoud

Ed ora, come promesso, affrontiamo un momento goliardico. Non ci piace metterci in mostra ma abbiamo catturato un attimo di puro divertimento e follia, tuffarsi in queste acque marroni, sapendo anche della presenza di tartarughe, è stata una delle esperienze più belle. Le piscine naturali sono sicurissime, basta tenersi a distanza dalle barchette se non si vuol prendere un remo in testa, per il resto è tutta pura follia. (Mia madre non deve vedere questa foto!)

tuffo-alle-cascate-di-ouzoud-marocco

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo? Basta un semplice clic  e una condivisione su Facebook per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto… Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE!
Logho di Viaggie Merende

L’alba nel Sahara marocchino – Foto

Facebook Google+ Twitter Instagram Amici, siamo ancora qui a condividere con voi qualche foto. Torniamo ancora in Marocco in una delle escursioni...

Merzouga – escursione nel deserto del Sahara Marocchino (parte 2)

Facebook Google+ Twitter Instagram A inizio settimana abbiamo pubblicato la prima parte della nostra escursione. In tre giorni il tour ci ha portati...

Il the alla menta marocchino

Buongiorno carissimi lettori, oggi vogliamo dare un contributo alla seconda parte del nostro blog. Dopo aver parlato di viaggi per molti post,...

Gioco della bottiglia a piazza Jemaa el Fna – Foto

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici. Stiamo andando avanti con la pubblicazione di alcune nostre fotografie fatte in viaggio. Oggi...

Merzouga – escursione nel deserto del Sahara Marocchino (parte 1)

Facebook Google+ Twitter Instagram Etimologicamente il deserto è il luogo dell’abbandono, dell’incolto, dell’arido, ma nello stesso tempo è un luogo...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: