Vienna è una città che offre tanto, lo si capisce dal fatto che, pur essendo ben circoscritta, necessiti di minimo 5 o 6 giorni per visitarla bene e vivere le varie esperienze “must”.
Per esperienze “must” parliamo di quei piccoli attimi, da ricavare all’interno di una settimana di visite, che vanno dedicati agli aspetti più pratici, goliardici, anche di cazzeggio volendo, ma che in qualche modo avvicinano quello che può essere un semplice giro turistico alla vita degli abitanti della città.
I must quindi possono riguardare cose come le passeggiate caratteristiche nei parchi, il frequentare cinema e teatri, ma molto molto spesso riguardano il cibo e la vita notturna.
In questo post vogliamo approfondire l’argomento “sacher”, confrontando due fra le pasticcerie più blasonate e rinomate: quella dell’omonimo Hotel Sacher e quella di Demel.

Partiamo col dire che ci siamo eruditi sull’argomento e abbiamo scelto queste due pasticcerie in una rosa di 5 o 6 opzioni. non potendo mangiare sacher quotidianamente, abbiamo lasciato spazio anche a un ottimo strudel e un kaiserschmarren.

La sacher dell’Hotel Sacher

Fra le due pasticcerie individuate abbiamo provato prima quella dell’Hotel Sacher, l’hotel omonimo che vanta una lunghissima tradizione nonchè la paternità della ricetta originale.
Questo hotel si trova avanti al Teatro dell’Opera e si divide in tre separate realtà. Avanti ai tre ambienti era sempre esposto il menù e dobbiamo segnalare che i prezzi esposti erano i medesimi. Sulla via pedonale c’è il bar all’aperto, in cui è possibile sedere e esser serviti dai camerieri. Nella parte interna si può accedere ad un ambiente attiguo alla reception, bar di grande classe in cui è possibile trovare fila all’ingresso. A sinistra di questo ambiente esclusivo c’è un bar più modesto, ma ugualmente tradizionale, con bellissime tappezzerie e arredamento in legno. Noi abbiamo preferito entrare lì, era molto meno affollato e più godibile. All’interno è possibile fumare e godersi momenti di relax senza nessuna fretta, gli impiegati sono molto gentili e disponibili.
Veniamo alla Sacher, che abbiamo accompagnato con un discreto caffè espresso.
La torta viene proposta a fette abbastanza grandi, con su una medaglia di cioccolato col marchio “Sacher”. In foto potete vedere l’ottima presentazione. Sul dolce in sé, pur essendo davvero ottimo (sempre di eccellenze si parla) abbiamo potuto notare un po’ di secchezza generale. Nel complesso vale comunque tutti i suoi 6,5€. Non dimentichiamo che noi italiani a volte paghiamo 5/6€ per un tartufo a fine cena.

Torta Sacher all’Hotel Sacher – Vienna

La Sacher di Demel

A distanza di un paio di giorni abbiamo fatto una visitina alla pasticceria Demel. Qui abbiamo potuto notare una grandissima varietà di dolci, e affacciarci ad una vetrata interna che dà sul grande e perfetto laboratorio. La sensazione qui è stata di grande professionalità e di imbarazzo nella scelta. Ma avevamo una missione, perciò abbiamo preso anche qui la classica Sacher.
La fetta era già sporzionata nel bancone (come si vede dalla carta che la avvolge lateralmente). Si presenta più piccola di quella dell’Hotel Sacher e con un triangolo di cioccolato a marchiare l’opera d’arte. In un confronto fra le due abbiamo potuto apprezzare maggiormente questa perchè, anche se più piccola, aveva un più presente sapore di marmellata, nonchè una perfetta umidità che faceva assaporare davvero bene tutte le fragranze.
Il prezzo supera di poco i 4€ (4,10€ se non sbaglio).

la torta Sacher della pasticceria Demel – Vienna

Pasticceria Demel, Vienna
Laboratorio della pasticceria Demel, Vienna

Il nostro giudizio potrebbe essere viziato dalle abitudini casalinghe fatte di torte Sacher grondanti marmellata. Qui non si è vista nessuna “lacrima”, ma la Sacher viennese è l’originale alla quale le nostre mamme si ispirano.
Ma in fin dei conti quale è la Sacher migliore di Vienna? la risposta sta a voi, visitate queste e altre pasticcerie e fateci sapere cosa ne pensate!
Dolci baci a tutti!

 

 

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo? Basta un semplice clic  e una condivisione su Facebook per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto… Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE!
Logho di Viaggie Merende

Un buon ristorante a Vienna? Consigliamo il Reinthaler’s Beisl

Il nostro viaggetto estivo quest'anno ci ha portato in varie capitali d'Europa. Abbiamo fatto di tutto per includere nell'itinerario una...

Prezzi della benzina in Austria, la nostra esperienza

Se state programmando un viaggio on the road in Austria questo post fa sicuramente al caso vostro. Noi abbiamo dedicato...

Il Prater di Vienna e il suo fascino notturno

La passeggiata per il Prater di Vienna è sicuramente una tappa obbligata quando si visita la capitale austriaca. Camminare per il luna park...

Ricordando Vienna – Foto

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici e lettori. Stiamo per tuffarci in una nuova avventura che ci darà tanto di cui parlare. Oggi...

Il Naschmarkt, non solo antiquariato a Vienna – Foto

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici, oggi vi riportiamo a Vienna. La capitale austriaca è una meta molto gettonata in inverno, la...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: