Buongiorno amici, oggi vogliamo parlarvi di un’esperienza particolare fatta durante il blogger tour l’Umbria che non ti aspetti. Abbiamo avuto il piacere di partecipare ad una degustazione di olio biologico dell’Agriturismo Cornieto.

L’Agriturismo Cornieto

L’Agriturismo Cornieto è una di quelle aziende che rappresentano la vera eccellenza umbra. Si trova a Monteleone d’Orvieto e possiamo dire con certezza che si tratta di una di quelle realtà che dal network di imprese hanno saputo trarre il meglio.
Così come l’Azienda Agricola Antheia (di cui vi abbiamo parlato qui), anche al Cornieto si respira un’aria di familiarità e assoluta onestà nei confronti della natura e dell’ambiente.
Rita manda avanti l’azienda agricola da una vita tenendo sempre alti i suoi valori, e i risultati si vedono.
L’agriturismo ha a disposizione delle camere e il casale è totalmente immerso in un uliveto a dir poco spettacolare. Questa è un’oasi di pace e tranquillità, un posto in cui entrare in contatto con queste piante che rappresentano la nostra stessa cultura, quella mediterranea.

L’uliveto del Cornieto

Questa azienda agricola propone prodotti del tutto biologici, ma fa anche degli upgrades molto interessanti per quanto riguarda l’olio. Rita ha preso le redini dell’azienda ormai molti anni fa, con l’intento di realizzare un progetto molto ambizioso. La sua intenzione era di riuscire a separare i suoi ulivi in base alle varietà da impiantare. Per fare questo ha dovuto per prima cosa riorganizzare le piante già presenti sul terreno. Una zona della sua proprietà infatti può essere intesa come un vero e proprio museo, un monumento alla natura. Vedere ulivi secolari così belli e rigogliosi è stata per noi una vera emozione.

Sui terreni liberi invece Rita ha potuto fin da subito impiantare i suoi ulivi separandoli in base alla varietà. Le tre varietà presenti nell’uliveto dell’Agriturismo Cornieto sono il Leccino, il Frantoio e il Moraiolo. Il motivo di questa preorganizzazione è da ricercare nel risultato finale. Cornieto infatti è una delle poche aziende che attualmente producono olio monovarietale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La degustazione

Le tre varietà dell’uliveto di Rita producono tre olii diversi, sempre biologici. Ogni olio conserva le caratteristiche specifiche della varietà a cui appartiene. Questa è da intendere come una particolarità d’eccellenza. La normalità infatti vede uliveti ormai impiantati senza distinguere le varietà di ulivi rendendo impossibile una raccolta selettiva. Di fatto la gran parte delle aziende produce degli olii che sono dei blend. Ciò non significa che si tratti di prodotti di bassa qualità, se un’azienda è seria e biologica la qualità è garantita, ma come dicevamo, distinguere le varietà rappresenta un ottimo upgrade.
Varietà diverse comportano per forza di cose tempi di maturazione diversi, composizioni chimiche diverse e caratteristiche tipiche distinte fra loro.
Durante una interessante degustazione, l’agronoma consulente dell’azienda ci ha descritto e fatto provare le differenze fra i tre tipi di olio monovarietale prodotti.

Per noi è stata una primissima esperienza, abbiamo potuto capire qualche regola base per valutare l’olio che abitualmente acquistiamo per casa.
L’agronoma ci ha spiegato come le commissioni di valutazione sono composte da persone che hanno all’attivo un numero impressionante di assaggi e un’esperienza ultradecennale. Noi nel nostro piccolo, guidati da lei, abbiamo iniziato anche a cogliere qualcosa delle diverse sfumature di acidità, piccantezza, sapore che caratterizzano i tre tipi di olio prodotti.
Ancora una volta bisogna porre l’attenzione sull’importanza del biologico quando fatto così responsabilmente. Non c’è dubbio sul fatto che quando c’è la passione vera si possono raggiungere anche risultati come questo.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo? Basta un semplice clic  e una condivisione su Facebook per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto… Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE!
Logho di Viaggie Merende

Gabriele Mazzoccoli, photowalking zaino in spalla FromMarateaTo

Facebook Google+ Twitter Instagram Il “Photowalking” è la miccia che ha acceso in Gabriele Mazzoccoli, trentasettenne lucano, la passione per i...

Avigliano di Basilicata, una città da scoprire

Facebook Google+ Twitter Instagram Oggi vogliamo farvi conoscere uno dei borghi della Basilicata, la città di Avigliano, tra le più suggestive e...

Cosa vedere a Lucca in un giorno

Buongiorno amici, oggi parliamo di Lucca, una delle città toscane più interessanti da visitare in giornata. Abbiamo inserito...

La Magna Via Francigena siciliana

Facebook Google+ Twitter Instagram Un antico cammino finalmente riscoperto, da giugno la Magna Via Francigena siciliana tornerà a collegare Palermo...

Consigli pratici per visitare Lucca

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici, se anche voi siete in procinto di visitare Lucca siamo qui a darvi qualche informazione...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: