Ormai ci conoscete e sapete che, oltre al viaggiare all’estero, amiamo tanto scoprire gli angoli più belli della nostra cara Italia.
Oggi vi portiamo con noi a Rasiglia, in Umbria.

Rasiglia è un piccolo borgo umbro, una frazione del comne di Foligno che conta ben 17 abitanti.
Rasiglia è famoso per le sue fonti d’acqua naturali che attraversano il cuore del borgo creando scenari e atmosfere veramente unici.

Rasiglia e le sue fonti d’acqua

Come dicevamo il borgo è veramente piccolo e sta vivendo un inevitabile fenomeno di spopolamento.
Rasiglia è composto da circa 50 case in pietra, una realtà rurale nata proprio intorno all’acqua.
Alcune fonti d’acqua provenienti dal fiume Menotre infatti attraversano letteralmente il borgo creando ruscelli e piccole cascate.

Rasiglia

Rasiglia

Proprio questo è stato il motore di Rasiglia, la forza dell’acqua ha permesso a questa piccola realtà di andare avanti grazie ad attività artigianali ad essa legate e che da essa traevano enerige.
Qui infatti in passato, oltre all’agricolutura, fu fiorente l’attività tessile e nacquero anche numerose tintorie e mulini.

Oggi nonostante la presenza di soli 17 abitanti il borgo ha una sua vita turistica che contribuisce a tenere in vita qualche locale e osteria molto carini e caratteristici.
Ma la cosa più bella qui sta proprio nel camminare per il borgo. La strada non è lunga, pur volendo attraversare ogni vicolo non c’è pericolo di stancarsi. Piuttosto si finisce sicuramente per rimanere incantati dalle stradine, dai ponticelli e dai canali che lasciano scorrere acqua purissima proveniente dal sottosuolo.

Rasiglia

Rasiglia

La peschiera principale, al centro del borgo, è uno spettacolo unico, sembra quasi una piazza su cui affacciano palazzetti e case in pietra antiche. Questa è alimentata dai ruscelli che vi arrivano tramite una piccola cascata.
Salendo è possibile anche ammirare la peschiera da un punto sopraelevato, qui e in tutti i canali del borgo è bellissimo soffermarsi anche a guardare la vegetazione acquatica e i riflessi di luce che si creano.
Ogni mattina un simpatico signore apre alcuni locali del paese in cui sono esposte le attrezzature artigianali risalenti a ormai un secolo fa.
Da un lato possiamo ammirare un antico telaio meccanico, un laboratorio tessile in piena regola in cui venivano fabbricati anche dei bellissimi tappeti.
Fra le altre cose c’è anche la riproposizione di una antica tintoria, veramente interessante.
Il signore che ci ha mostrato questi locali ha più di 80 anni e lui stesso non ricorda di aver mai visto questi laboratori in attività, ciò a dimostrazione di quanto antica sia questa arte e di quanto la valorizzazione del passato possa contribuire a mantenere vivo un luogo, seppur piccolo, ma veramente tanto importante e bello per chi ama interessarsi alle piccole cose.
Vi consigliamo davvero di visitare Rasiglia, noi ci siamo stati di mattina presto e abbiamo goduto di una calma particolare. La visita in tutto può durare anche un’ora, di più se ci si ferma a pranzo magari.

 

La gallery fotografica di Rasiglia da sfogliare

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo?
Basta un semplice clic  e una condivisione
 su Facebook  per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto…
Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE! 

Logho di Viaggie Merende

Circuba a Roma, il circo caraibico senza animali

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno cari lettori. Oggi vi portiamo in un'atmosfera del tutto nuova per il nostro blog, si va a Cuba. Non abbiamo acquistato nessun biglietto aereo per i Caraibi, piuttosto una parte di Cuba ci ha raggiunti a Roma. Stiamo...

Il 31 marzo sboccia la primavera al Parco Villa Gregoriana di Tivoli

Buongiorno amici e lettori, oggi si torna in Italia e l'occasione è graditissima per segnalarvi un evento promosso dal FAI. Il 31 marzo 2019 infatti il FAI organizza una visita guidata al Parco Villa Gregoriana di Tivoli. Il pomeriggio insieme...

Roma – William Kentridge regala alla città un’opera d’arte importantissima

Da ieri, 21 aprile 2016, Roma ha un'opera d'arte pubblica in più, un'opera che sicuramente entrerà negli itinerari turistici di quanti amano questa città, un'opera totale ma non eterna, e per questo preziosissima, da non perdere. Triumphs and Laments, questo è il...

Città della Pieve e il tour de l’Umbria che non ti aspetti

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici e lettori, come avevamo preannunciato abbiamo passato un week end in Umbria, in una porzione di territorio che ha come fulcro Città della Pieve. Abbiamo partecipato al blogger tour L'Umbria che non ti aspetti, by...

Street art a Ravenna, una bella scoperta

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici, dopo la nostra breve ma intensa fuga nella Riviera Romagnola stiamo lavorando per trasmettervi quanto di più utile e interessante. Oggi torniamo a parlare di street art. Lo abbiamo già fatto in questo post...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: